SANTUARIO DELLA CELLETTA - CASA DEL PELLEGRINO

[La storia] [Informazioni e orari] [Casa del Pellegrino] [Feste e celebrazioni] [Incontri per i giovani] [Indice]

Nel 1999 in occasione della preparazione al grande Giubileo, la parrocchia ha voluto dare vita al progetto di ristrutturazione della casa adiacente al santuario per offrire un servizio di accoglienza e di ristoro ai visitatori e un luogo ideale a quanti desiderano sostare in ritiro spirituale o per un tempo di riposo e di crescita. Nell'antica stalla e nel fienile con il caratteristico soffitto in legno sono state create due sale per convegni e l'accoglienza di  gruppi, una sala lettura, la mensa e il bar. L'intento è di creare una casa di spiritualità. Come auspicava Giovanni Paolo II: "I santuari sono come pietre miliari poste a segnare i tempi del nostro itinerario sulla terra; essi consentono una pausa di ristoro nel viaggio, per ridarci la gioia e la sicurezza del cammino insieme con le forze di andare avanti come le oasi nel deserto nate ad offrire acque e ombre".

La "Casa del Pellegrino"...Cella Monastica di Maria!Dal febbraio 2002 è iniziata una esperienza di vita consacrata diocesana a servizio del Santuario e della Parrocchia, con una forma ispirata alla tradizione monastica benedettina ma aperta alle necessità pastorali odierne.
Oltre alla semplicità di vita e di lavoro, uno stile di preghiera liturgica celebrata solennemente in canto e aperta a quanti desiderano partecipare alla preghiera della Chiesa, anima il santuario e dà vita a moneti di incontro e di spiritualità. Nella vita fraterna vissuta nello spirito della letizia francescana, si realizza quella comunione d'amore scaturita dai doni dello Spirito Santo che nel Cenacolo radunava gli apostoli con Maria madre del Risorto, preparandoli alla missione sino agli estremi confini della terra. Maria ha posto la sua dimora in questo luogo quasi nel desiderio di voler dissetare alla sorgente inesauribile del Figlio, quanti sono stanchi del frastuono della vita moderna e delle difficoltà che il mondo impone. " Venite a me voi tutti che siete affaticati e oppressi, ed io vi darò ristoro". Come in una "Cella" che Maria ha voluto preparare in ognuno di noi per accogliere il Figlio, si può sperimentare quella beatitudine che il salmo canta: " Beato chi abita la tua casa Signore, e sempre canta le tue lodi "Chi desidera trascorrere qualche giorno di preghiera in un clima di pace e gioiosa fraternità, può trovare accoglienza nelle cellette.
Invece, piccoli gruppi di giovani o adulti o gruppi Scout possono sostare in una sala con letti a castello e servizi vari (bagni, sala lettura, bar, cucina e refettorio).Su prenotazione è disponibile per gruppi parrocchiali e associazioni un servizio di ristorazione (Per maggiori informazioni telefonare al 3396747166 a Don Giancarlo oppure in parrocchia).Se vuoi puoi unirti alla preghiera!